Ricambi auto. Come trovarli online a poco prezzo. Qualche consiglio

Ricambi Auto
Ricambi Auto

Qualche consiglio per scegliere, online, i propri ricambi auto. A cosa stare attenti?

Le possibilità del web. Il mondo dei ricambi auto ha conosciuto una ventata di freschezza grazie alla possibilità di acquistare online in modo rapido e sicuro. Tutto ciò avviene affidandosi a siti che mettono a disposizione degli utenti un numero sempre maggiore di componenti automobilistiche. Ma non è così semplice: i siti che offrono la possibilità di acquistare ricambi auto aumentano giorno dopo giorno, ma è bene valutare coscientemente quelle che si presentano come vere e proprie offerte o, nel peggiore dei casi, truffe. Come fare per scegliere i ricambi auto a poco prezzo più adatti per la propria vettura?

L’impostazione dei filtri

Uno dei primi accorgimenti da prendere in fase di ricerca online su siti di vendita ricambi auto on-line riguarda l’impostazione dei filtri. Questi vanno impostati nella maniera più opportuna, in modo da coniugare sì il valore economico dell’oggetto tenendo conto della propria disponibilità monetaria, ma anche di mettere in evidenza i prodotti migliori e più rilevanti presenti nel catalogo.
Se invece si vuole considerare il solo aspetto economico, è bene impostare i filtri nella modalità del prezzo crescente, così da individuare immediatamente quelli che sono i prodotti più economici all’interno di un catalogo.

I trucchi della navigazione

Altri accorgimenti riguardano i modi con cui si impostano le ricerche sui motori di ricerca. È fondamentale sapere come e cosa digitare nelle barre apposite in cui inserire il nome di uno o più prodotti. Per una ricerca specifica basterà digitare il nome del prodotto desiderato, dopodiché il motore di ricerca fornirà i risultati con prezzi esposti in bella vista. In questo modo si vedranno quindi quali sono i portali che offrono i ricambi più economici, senza dover perdere troppo tempo nelle ricerche.
Un altro metodo è quello di effettuare la ricerca non nei siti ufficiali delle case produttrici, quanto piuttosto nei cataloghi online specializzati nel settore automobilistico. All’interno di tali siti sarà possibile trovare prodotti ufficiali relativi a più marchi, spesso a prezzi minori rispetto a quelli presenti nei portali delle varie case.

Viaggi. Guida a Follonica. Cosa vedere

Follonica

Follonica è un comune della provincia di Grosseto, meta perfetta per coloro i quali amano l’arte ma non disdegnano un tuffo in uno dei più suggestivi golfi del Mar Tirreno. In pieno centro cittadino, è possibile visitare gli stabilimenti, oggi non più in funzione, delle antiche fonderie Ilva. L’area è stata oggetto di un importante progetto di recupero ed è adesso sede del MAGMA, il Museo delle Arti in Ghisa della Maremma, oltre a presentare un’affascinante biblioteca e un portale per il Parco Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane. Un’altra tappa fissa a Follonica, è il Palazzo Granducale.

Follonica

Guida a Follonica. Cosa fare e cosa vedere.

Questo è stato edificato nel 1845 per il Granduca Leopoldo II e attualmente è sede del Corpo Forestale dello Stato. Il palazzo contiene il suggestivo giardino abbellito da piante monumentali, splendidi affreschi e la celebre vasca da bagno in marmo bianco, commissionata da Napoleone Bonaparte in persona alla bottega del Canova per omaggiare la sorella Elisa Bonaparte, residente in Toscana.

Da non dimenticare è la Chiesa di San Leopoldo. Essa rappresenta l’unico esempio di chiesa con frontone in ghisa, a testimonianza della maestria della fonderia di Follonica; anche gli interni e le decorazioni sono dello stesso materiale. Follonica però è anche mare e relax. Infatti a massimo cinque chilometri dal centro cittadino, è possibile raggiungere meravigliose spiagge, attrezzate o libere, bagnate dal Mar Tirreno.

Ad esempio, la spiaggia Carbonifera è distante solo 5 km dal centro e deve il suo nome alla torre ottocentesca che domina la spiaggia. Sono da ricordare anche le spiagge Cala Violina e Cala Martina, un po’ più distanti da Follonica ma non meno suggestive e ambite.

Il costo delle case, come è possibile vedere nelle principali agenzie immobiliari a Follonica, tutto sommato sono abbordabili. Soprattutto se confrontati con altre località della Toscana che, non hanno nulla per bellezza da invidiare a Follonica ma che godono comunque di una maggiore fama.

Mountain Bike. Come cominciare

mountain bike come cominciare

Muoversi nella natura con la propria bicicletta è un’esperienza emozionante. Il Mountain Biking è uno degli sport estremi più popolare proprio per questo motivo. Sei sei interessato ad avventurarti nel mondo delle due ruote (a pedali), ma non sai come fare, allora sei nel posto giusto.

 mountain bike come cominciare
Mountain Bike

Naturalmente la prima cosa di cui avrai bisogno è una Mountain Bike. Bisogna però saper scegliere con attenzione, perché ci sono vari fattori da valutare prima dell’acquisto.
Per prima cosa hai bisogno di trovare una bike con un telaio di dimensioni adeguate al tuo fisico. Di solito per questa scelta il personale di un buon negozio di biciclette saprà aiutarvi. Tra i più noti vi consigliamo biciclette usate mondo bici store
.
Una volta scelto il telaio si passa alla scelta del modello:

-Mountain bike rigida: adatta ai principianti, è una bike meno elaborata data l’assenza di sospensioni, ma un po’ più scomoda nell’offroad;

-Con sola sospensione anteriore (HardTail): adatta per tutti i terreni difficili grazie alla forcella ammortizzata che aiuta ad attutire i colpi.

-Bi-ammortizzata (Full Suspension): la migliore per il mountain biking. Adatta a tutti i terreni grazie alla presenza di sospensioni anteriore e posteriore.

Equipaggiamento

La prima cosa quando si pratica uno sport, normale o estremo che sia, c’è bisogno di utilizzare tutte le protezioni del caso per evitare lesioni gravi in caso di spiacevoli incidenti.
La cosa più importante da acquistare è un casco omologato adatto all’offroad. In aggiunta al casco è consigliatissimo utilizzare altre protezioni, come guanti, ginocchiere, gomitiere e parastinchi. Poi naturalmente doverete attrezzarvi con acqua, kit di pronto soccorso, kit di riparazione per gomme (per biciclette), pompetta per gonfiare le ruote e un telefono resistente e con buona ricezione. Tutto questo, anche se può sembrare eccessivo è necessario poiché quando si pratica mountain biking molto spesso si ci ritrova in zone isolate ed in caso di incidente dovete essere in grado di cavarvela da soli.

Esercizio

La preparazione fisica è importantissima quando si pratica uno sport. Per questo motivo, prima di fare sul serio, preparatevi al meglio, ma in modo graduale. Se non vai in bici da molto tempo inizia ad esercitarti percorrendo vari kilometri, alternando una pedalata tranquilla con degli scatti per rimetterti in forma.

Una volta che ti sentirai pronto potrai iniziare a sfidare la natura con la tua Mountain Bike, e con l’esperienza diventerai il miglior biker sulla piazza.

4 cose da vedere in 1 giorno a Firenze

4 cose firenze

Firenze è una delle città d’Italia più belle e ricche d’arte, questa è una certezza. Non a caso ogni anno è visitata da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Anche l’ offerte ricettiva è, tutto sommato, piuttosto variegata. I prezzi non sono bassissimi visto l’ importante attrattiva del capoluogo toscano, però esistono strutture di ogni tipo che vanno dagli hotel 4 stelle a Firenze centro fino ai piccoli B&B economici a gestione famigliare.

4 cose firenze

4 cose da vedere in un solo giorno a Firenze.

Se si ha la fortuna di visitarla, ma la sfortuna di poterci stare solo un giorno, questa è la guida che permette di scoprire i luoghi più simbolici e affascinati della città toscana. La prima tappa non può che essere l’elegante Piazza del Duomo. Provenendo dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, in pochi minuti di camminata si raggiunge la piazza. Qui si ha la possibilità di visitare il Duomo di Santa Maria del Fiore, una delle più particolari e grandi cattedrali in Europa.

Essa è impreziosita dalla cupola realizzata da Filippo Brunelleschi, uno degli artisti più conosciuti e quotati del Rinascimento italiano. Accanto al Duomo sorge il Campanile di Giotto, dal quale è possibile vedere Firenze in tutta la sua bellezza. Pochi passi e si raggiunge la celebre Piazza della Signoria, dove si trovano la fontana di Nettuno e Palazzo Vecchio.

Terzo luogo da visitare assolutamente è la Galleria degli Uffizi, museo invidiatoci in tutto il mondo. Qui sono conservate le più importanti opere artistiche del Rinascimento, come la Primavera di Botticelli. Infine non può mancare una visita a Palazzo Pitti. Qui al primo piano si trova la Galleria Palatina con una ricca collezione di quadri del XVI secolo.

Al piano rialzato è possibile ammirare il Museo degli Argenti, contenente gli oggetti preziosi appartenuti alla celebre famiglia Medici. All’interno del Palazzo vanno menzionati anche il Museo della Moda e del Costume, la Galleria d’arte moderna con le opere dei macchiaioli e il Museo della porcellane, oltre agli Appartamenti Reali.

Come comprare casa con internet. Ma conviene davvero?

Comprare casa online

Nell’era moderna in cui la tecnologia ha preso il sopravvento ed è entrata nelle nostre case come un complemento di arredo di cui non si può fare a meno, se si vuole vendere casa ci si può avvalere di internet abbandonando il metodo tradizionale e più costoso di rivolgersi all’agenzia immobiliare.

Comprare casa online
Recenti studi dimostrano che un italiano su quattro di avvale di Internet per comperare la propria casa : perchè, tramite il web, si ha la possibilità di confrontare più appartamenti tra di loro, analizzando piantine, foto o video di visite virtuali e localizzando perfettamente l’ubicazione dell’appartamento con l’ausilio di Google Maps.
Aspiranti venditori non sottovalutate questo dato ed inizate a cercare on line siti che vi consentono di inserire, anche gratuitamente, il proprio annuncio immobiliare. Avvalendosi di tali siti si può vendere il proprio immobile in modo semplice rapido e il più delle volte remunerativo.
Una regola da pochi conosciuta ma comprovata da dati statistici alla mano è quella di pubblicare il proprio annuncio di venerdì se si vogliono avere maggiori probabilità di vendere il proprio appartamento.
Deciso il giorno più propizio in cui il nostro appartamento verrà messo in vetrina, un altro prezioso consiglio da seguire è quello di rappresentarlo con fotografie dettagliate e di eccellente qualità. Scegliere le immagini giuste, luminose e rappresentative dei punti forti della nostra casa accresce del 90% la possibilità di trovare in breve tempo un’acquirente interessato.

Non occorre una macchina fotografica di eccellenza basta anche un telefonino, l’importante è avvalersi della luce naturale del giorno e non utilizzare il flash. Per dare all’utente l’impressione di una visita guidata stando comodamente seduto sul divano di casa sua sarebbe auspicabile aggiungere dei video per avere una rappresentazione a 360 gradi di ciò che si sta offrendo in vendita

Le fotografie devono essere accompagnate da una descrizione sintetica ma esaustiva dell’immobile che deve essere rispondente alla realtà ma al tempo stesso catturare l’attenzione sui punti forti dell’immobile ( es vista aperta ed esposizione) e mitigare i punti deboli ( es se l’immobile è lontano da infrastrutture e servizi si metterà in luce l’aspetto della tranquillità e del contatto con la natura, viceversa se l’immobile è in una zona trafficata si sottolineeranno gli aspetti positivi della comodità di essere in pieno centro). Non dimenticare di inserire l’indirizzo dell’immobile per consentire all’interessato acquirente di localizzarlo esattamente, evitando inutili perdite di tempo per voi e per lui.
Per essere il più esaustivi possibile, si potrebbe completare il materiale fotografico con una planimetria che aiuti l’acquirente ad ipotizzare eventuali modifiche per rendere gli ambienti più confacenti alle sue esigenze. In questo modo è consigliabile acquistare in realtà qualsiasi tipologia di immobile, che sia uno dei meravigliosi rustici in vendita in Toscana oppure un semplice appartamento in città.
La descrizione dell’immobile potrebbe essere ampliata con informazioni più tecniche come classe energetica e l’eventuale presenza di un’attestazione, la presenza di un mutuo con condizioni convenienti in cui si potrebbe eventualmente subentrare e la presenza di opere già realizzate di ristrutturazione e modernamento soprattutto con riguardo all’aspetto elettrico ed idraulico.
Per una questione di trasparenza dell’offerta conviene sempre inserire il prezzo di richiesta: uno dei filtri utilizzati dagli acquirenti via internet di immobili è proprio la richiesta. Per essere appetibile deve essere un prezzo in linea con il mercato della zona di appartenenza.
A questo punto i piccoli trucchi che avevi a disposizione li hai utilizzati: ora l’acquirente deve solo innamorarsi della tua casa e comperarla. In bocca al lupo!E occhio al venerdì!

Meno pc e più dispositivi mobili. Tengono i notebook

Donne e tecnologia

A cambiare il profilo del mercato delle tecnologie, ci sono anche le donne. Sempre più consumatrici di prodotti hi-tech. Alle donne piace la tecnologia e amano i device. Ma li scelgono secondo altri criteri. Per questo, l’ esplosione di questo pubblico tutto nuovo, sta in qualche modo accelerano il calo della vendita di pc “tradizionali” a vantaggio di device mobili, tablet e smartphone e pc “alternativi”, come ad esempio i notebook.

Donne e tecnologia

Donne e tecnologia. Le donne non amano i pc. Ma sono grandi compratrici di smartphone e piccoli notebook. Ecco come cambia il mercato tech, grazie all’ altra metà della mela.

Secondo recenti ricerche, fino al 2021 i pc “tradizionali” saranno sempre venduti. Una flessione di circa il 20%, dopo anni comunque non facili. Il vero business è nei prodotti mobili e leggeri. E’ il caso emblematico di Apple che è riuscita a restare sul mercato, proprio grazie al guizzo di genio, ormai datato 10 anni fa, di IPhone.

Oggi Apple è di fatto passata da produttore di pc a ideatore di smartphone. E questo repentino passaggio è stato la sua effettiva fortuna.

Ad acquistare prodotti tech più compatti sono soprattutto le donne, amanti di notebook e cellulari.

Come cambiano i prodotti tech grazie all’ altra metà della mela

Prestazioni ma anche design. Tanto design. Le donne cambiano le priorità dei costruttori in ambito tecnologico. Se prima al centro c’ erano le prestazioni, oggi i maggiori vendor (oggi Apple, Samsung e Huawei) dedicano molte risorse al design. Ma non solo estetica. Le donne sono infatti forti utilizzatrici di social network. Come gli uomini? No, anche di più. Per questo nella ricerca di un prodotto tecnologico come uno smartphone o un nuovo notebook, il pubblico femminile tende a privilegiare prodotti con ottime prestazioni foto e con funzionalità social network oriented.

Ad esempio lo scorso anno, ha avuto un grande successo la nuova linea P9 di Huawei (con Huawei P9 e le sue versioni P9 Lite e P9 Plus) proprio grazie all’ introduzione della doppia fotocamera.

Mentre notebook, tablet e cellulari hi-tech continueranno a diffondersi, i PC torneranno ad essere semplici strumenti di lavoro. Il loro posto tornerà ad essere solo l’ ufficio.

Come scegliere un bravo psicoterapeuta

Come scegliere un bravo psicoterapeuta

Alcuni la considerano un’arte, altri dubitano circa i suoi effetti benefici, altri ancora la guardano con sospetto o addirittura timore. In realtà, la psicoterapia è una pratica che, se affidata a professionisti specializzati e competenti, è in grado di migliorare la qualità della vita delle persone.

[Read more…]

I benefici del Termoforo a sabbia

sanitari-ortopedici-termoforo-a-sabbia

Il potere curativo del calore.

Recenti ricerche cliniche hanno dimostrato che alcune patologie dolorose possono essere curate tramite l’uso del calore e senza ricorrere ai tradizionali farmaci. Il calore, infatti, è in grado di attivare molteplici meccanismi vascolari, neurologici e metabolici capaci di ridurre o interrompere la trasmissione dei segnali del dolore, offrendo in questo modo sollievo in molte situazioni di sofferenza. [Read more…]